Far da sé col legno ed altri materiali
 

Fissare pannelli cartongesso direttamente su muro

marcocrisci@virgilio.it 12 Ott 2017 09:48
Ciao a tutti, dovrei fissare dei pannelli di cartongesso antiumido direttamente
su una parete che ha qualche problema di umiditá da risalita con relativa
esfoliazione dell´intonaco senza usare quindi un controtelaio con camera
d´´aria. Tutto questo per risolvere almeno la questione estetica. Come mi
consigliate di fissare i pannelli al muro? Se uso dei normali tasselli ad
espansione temo che bucando direttamente pannello e muro insieme, inserendo il
tassello e avvitando poi una vite a testa svasata piú grande del buco , data la
“friabilitá” del cartongesso, l´avvitamento ed il fissaggio possano non
essere dei migliori. Se faccio dei buchi solo sul muro e successivamente avvito
le viti sui pannelli credo sia poco pratico “centrare” il buco.
L´alternativa veloce e pratica potrebbero essere i prodotti specifici che
incollano il pannello al muro senza l´uso di viti e tasselli ma in questo caso
il dubbio mi viene sulla tenuta su un muro con intonaco che tende a sfaldarsi.
Anche grattando via tutto l´intonaco non aderente prima del fissaggio dei
pannelli non so come potrá evolversi la situazione in futuro. Mi date qualche
consiglio? Grazie!
Archaeopteryx 12 Ott 2017 09:54
> non essere dei migliori. Se faccio dei buchi solo sul
> muro e successivamente avvito le viti sui pannelli
> credo sia poco pratico “centrare” il buco.

Penso che sia il caso di seguire questa strada nel senso
che un minimo di intercapedine lo devi avere. In questi
casi mi sono sempre arrangiato piantando lo stop e facendo
fare solo un paio di giri alle viti. Poi ci metto sopra
una goccia di smalto per unghie, appoggio il pannello e
l'impronta che lascia mi dice dove forare. Non sempre va
perfetta ma in alcuni casi è più precisa del metro.
Sicuramente ci sono mezzi migliori ma non lo so.


--
"Pompieri? Presto, venite, la mia casa sta bruciando"
"OK, quando ha avuto origine il fuoco?"
"Nel paleolitico, però sbrigatevi"
G.Piero 12 Ott 2017 10:10
>> non essere dei migliori. Se faccio dei buchi solo sul
>> muro e successivamente avvito le viti sui pannelli
>> credo sia poco pratico “centrare” il buco.
>
> Penso che sia il caso di seguire questa strada nel senso
> che un minimo di intercapedine lo devi avere. In questi
> casi mi sono sempre arrangiato piantando lo stop e facendo
> fare solo un paio di giri alle viti. Poi ci metto sopra
> una goccia di smalto per unghie, appoggio il pannello e
> l'impronta che lascia mi dice dove forare. Non sempre va
> perfetta ma in alcuni casi è più precisa del metro.
> Sicuramente ci sono mezzi migliori ma non lo so.

1-Si appoggia il cartongesso al muro nella posizione definitiva,
si fora il cartongesso con punta da 4-5 mm e si fora qualche mm
di intonaco,
2-si toglie il cartongesso,
3-si fora il muro nei segni lasciati in precedenza
con punta da 6-8 mm e si inserisce il tassello,
4-si riposiziona il cartongesso e si fissa con le viti.
Volendo si puo' svasare il foro del cartongesso per far
entrare la vite e poi si tappa con stucco, pero' questo
ha l'inconveniente che se devi smontare poi non trovi piu' le viti.
Archaeopteryx 12 Ott 2017 10:25
> 1-Si appoggia il cartongesso al muro nella posizione
> definitiva, si fora il cartongesso con punta da 4-5 mm
> e si fora qualche mm di intonaco, 2-si toglie il
> cartongesso, 3-si fora il muro nei segni lasciati in
> precedenza con punta da 6-8 mm e si inserisce il
> tassello, 4-si riposiziona il cartongesso e si fissa
> con le viti. Volendo si puo' svasare il foro del
> cartongesso per far entrare la vite e poi si tappa con
> stucco, pero' questo ha l'inconveniente che se devi
> smontare poi non trovi piu' le viti.


Meglio la tua, ottimo per il futuro!


--
"Pompieri? Presto, venite, la mia casa sta bruciando"
"OK, quando ha avuto origine il fuoco?"
"Nel paleolitico, però sbrigatevi"
marcocrisci@virgilio.it 12 Ott 2017 11:04
Ok, mi sembrano entrambe ottime idee. Riguardo la questione "camera d´aria o
non camera d´aria" premesso che creare una camera d´aria mi creerebbe qualche
problema in piú per questioni di spazio rubato, climatizzatori da spostare etc
etc ma su una parete con questi problemi l´aria non aiuta l´umiditá a fare
dei danni? Intendo dire i batteri, le muffe etc non hanno bisogno anche di aria
per svilupparsi e proliferare? Alcuni dicono che in questo modo si "soffoca" il
muro e a lungo andare si peggiora il problema ma l´umiditá se non riesce a
sfogare dalla mia parte del muro sfogherá dall´altra parte cioé verso
l´esterno o dal lato del mio confinante giusto?
Apteryx 12 Ott 2017 12:07
Il 12/10/2017 11:04, marcocrisci@virgilio.it ha scritto:
> Ok, mi sembrano entrambe ottime idee. Riguardo la questione "camera d´aria o
non camera d´aria"

la camera d'aria, se piccola in spessore, aiuta

tutto il resto dipende dal muro, cioè quello che prospetti può capitare
anche col rivestimento con la differenza che quando si evidenzia sarà
peggio perché ci mette molto di più ad uscire fuori

circa il pannello di cartomgesso direttamente a muro

per me l'idea è buona ma non credo che sia il cartongesso la soluzione,
io avrei messo altro es eraclit
Soviet_Mario 12 Ott 2017 13:22
Il 12/10/2017 11:04, marcocrisci@virgilio.it ha scritto:
> Ok, mi sembrano entrambe ottime idee. Riguardo la questione "camera d´aria o
non camera d´aria" premesso che creare una camera d´aria mi creerebbe qualche
problema in piú per questioni di spazio rubato, climatizzatori da spostare etc
etc ma su una parete con questi problemi l´aria non aiuta l´umiditá a fare
dei danni? Intendo dire i batteri, le muffe etc non hanno bisogno anche di aria
per svilupparsi e proliferare? Alcuni dicono che in questo modo si "soffoca" il
muro e a lungo andare si peggiora il problema ma l´umiditá se non riesce a
sfogare dalla mia parte del muro sfogherá dall´altra parte cioé verso
l´esterno o dal lato del mio confinante giusto?
>

Il discorso della condensa è complicato.
Ad ogni modo considera che il cartongesso "netto" (intendo
se non è in qualche maniera plastificato anche su una sola
faccia o idrofobizzato in altri modi), con al massimo carta
da un lato, è un materiale non solo parecchio permeabile al
vapore, ma anche un ottimo equilibratore e redistributore
dell'umidità. Se tu mantieni secca una faccia (Ad es. con un
riscaldamento "asciutto") è molto difficile che si formi
condensa sulla faccia opposta, perché il gesso
redistribuisce l'umidità meglio della gran parte dei
materiali edili. Anzi uno dei pregi dei desueti intonaci a
gesso, era quello di regolarizzare l'umidità ambientale,
smorzando le fluttuazioni da periodi troppo secchi e troppo
umidi.

Se una o entrambe le facce sono plastificate o se la massa è
stata idrofobizzata in qualche modo (tipo x estendere il
campo di usabilità ad ambienti umidi, che il gesso soffre),
allora quanto sopra non si applica più.

I cappotti a volte sono in resine plastiche espanse, che
sebbene molto migliori come isolanti, dal punto di vista
dell'ostacolo al flusso di vapore sono molto più rognosi.

--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)
vulpix 12 Ott 2017 16:11
marcocrisci@virgilio.it ha detto questo giovedì :
> Ciao a tutti, dovrei fissare dei pannelli di cartongesso antiumido
> direttamente su una parete che ha qualche problema di umiditá da risalita con

> relativa esfoliazione dell´intonaco senza usare quindi un controtelaio con
> camera d´´aria
megacut :=)
io avevo , e ho, risolto con carta da parati "piombata!, sono 35 anni
che sta li e ogni tanto si imbianca

non so la vendono ancora

--
attenzione indirizzo non valido per le risposte usa:
luanpao_at_people_punto_it

---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Slayer99 12 Ott 2017 22:06
On 10/12/2017 01:10 AM, G.Piero wrote:

> entrare la vite e poi si tappa con stucco, pero' questo
> ha l'inconveniente che se devi smontare poi non trovi piu' le viti.

Le trovi con una calamita



--
...odia la paura e non conosce la pieta'...
G.Piero 12 Ott 2017 23:07
> On 10/12/2017 01:10 AM, G.Piero wrote:
>
>> entrare la vite e poi si tappa con stucco, pero' questo
>> ha l'inconveniente che se devi smontare poi non trovi piu' le viti.
>
> Le trovi con una calamita

bel suggerimento, me lo segno
fuzzy 13 Ott 2017 12:12
On Thursday, October 12, 2017 at 9:48:42 AM UTC+2, marco...@virgilio.it wrote:
... dubbio mi viene sulla tenuta su un muro con intonaco che tende a sfaldarsi.
Anche grattando via tutto l´intonaco non aderente prima del fissaggio dei
pannelli non so come potrá evolversi la situazione in futuro. Mi date qualche
consiglio? Grazie!


il mio consiglio:

usa schiuma puliuretanica a bassa espansione, ne esiste proprio per gli
incollaggi di pannelli. In alternativa puoi usare quella per i coppi.
La schiuma poliuretanica inoltre non teme l'umidità in fase di incollaggio
(anzi ne ha bisogno. E la tenuta è buonissima.

Ti compri la pistola con 15 euri, e il lavoro è velocissimo.

imho.

ciao
fuzzy

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Far da sé col legno ed altri materiali | Tutti i gruppi | it.hobby.fai-da-te | Notizie e discussioni faidate | Faidate Mobile | Servizio di consultazione news.