Far da sé col legno ed altri materiali
 

abbassamento soffitto con ripostiglio

Marcick 7 Ago 2017 09:10
Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di ingresso, larghezza
163 per 257 di lunghezza.
Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
mediante sportello posso accedere all'interno dell'abbassamento e stipare
qualcosa.
Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete piallato diciamo da
6x6.
Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e le difficoltà di
trasporto, partendo da 2 lastre da 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi
da 163x120 che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole sotto). Due
affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un 163x17 che farei con due
scarti dei tagli precedenti.
Una cosa del genere

https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ

Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un po' di peso.
Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che con una valigia in più mi
si imbarca o mi cede. Che legno uso, robusto, economico e non pesante di suo ?
Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a €13,5 cad.
Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
Oppure ?

Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può andare ? O come
meglio fareste voi ?
sandro 7 Ago 2017 10:07
Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di ingresso,
larghezza 163 per 257 di lunghezza.
> Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
mediante sportello posso accedere all'interno dell'abbassamento e stipare
qualcosa.
> Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete piallato diciamo da
6x6.
> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e le difficoltà di
trasporto, partendo da 2 lastre da 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi
da 163x120 che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole sotto). Due
affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un 163x17 che farei con due
scarti dei tagli precedenti.
> Una cosa del genere
>
> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>
> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un po' di peso.
Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che con una valigia in più mi
si imbarca o mi cede. Che legno uso, robusto, economico e non pesante di suo ?
> Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a €13,5
cad. Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
> Oppure ?
>
> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può andare ? O come
meglio fareste voi ?

Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un profilato
di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo bene), fissato al muro
con stop da 6mm. Circa una quarantina, per i 10m totali, uno ogni 20cm
circa.
Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le aperture per
l'accesso, non le ho attaccate da sotto, ma poggiate da sopra e avvitate
ai profilati da sotto. Non mi piace l'altra soluzione.
Per rifinire e non far vedere il bordo metallico, ho messo una cornice
decorativa vulgaris in polistirolo su cui ho passato la pittura assieme
al legno.

Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno con le
quattro pareti.



sandro
Marcick 7 Ago 2017 10:26
Il giorno lunedì 7 agosto 2017 10:07:19 UTC+2, sandro ha scritto:
> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di ingresso,
larghezza 163 per 257 di lunghezza.
>> Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
mediante sportello posso accedere all'interno dell'abbassamento e stipare
qualcosa.
>> Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete piallato diciamo da
6x6.
>> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e le difficoltà di
trasporto, partendo da 2 lastre da 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi
da 163x120 che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole sotto). Due
affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un 163x17 che farei con due
scarti dei tagli precedenti.
>> Una cosa del genere
>>
>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>
>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un po' di peso.
Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che con una valigia in più mi
si imbarca o mi cede. Che legno uso, robusto, economico e non pesante di suo ?
>> Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a €13,5
cad. Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>> Oppure ?
>>
>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può andare ? O
come meglio fareste voi ?
>
> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un profilato
> di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo bene), fissato al muro
> con stop da 6mm. Circa una quarantina, per i 10m totali, uno ogni 20cm
> circa.
> Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le aperture per
> l'accesso, non le ho attaccate da sotto, ma poggiate da sopra e avvitate
> ai profilati da sotto. Non mi piace l'altra soluzione.
> Per rifinire e non far vedere il bordo metallico, ho messo una cornice
> decorativa vulgaris in polistirolo su cui ho passato la pittura assieme
> al legno.
>
> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno con le
> quattro pareti.
>
>
>
> sandro

Grazie dle contributo.
Ho pensato al doppio strato per avere un piano di legno robusto sopra e uno di
finitura in cartongesso sotto. I pochi cm di intercapedine sarebbero utili per
alloggiare dei faretti a led. Quindi la cornice in legno mi sembrerebbe più
adatta rispetto ai vari profili metallici.
sandro 7 Ago 2017 12:24
Il 07/08/2017 10.26, Marcick ha scritto:
> Il giorno lunedì 7 agosto 2017 10:07:19 UTC+2, sandro ha scritto:
>> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di
>>> ingresso, larghezza 163 per 257 di lunghezza. Ho creato una
>>> apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
>>> mediante sportello posso accedere all'interno dell'abbassamento e
>>> stipare qualcosa. Quindi in corridoio farei una cornice con liste
>>> di abete piallato diciamo da 6x6. Sotto ci avvito il cartongesso
>>> da 13mm. Viste le misure e le difficoltà di trasporto, partendo
>>> da 2 lastre da 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi da
>>> 163x120 che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole
>>> sotto). Due affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un
>>> 163x17 che farei con due scarti dei tagli precedenti. Una cosa
>>> del genere
>>>
>>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>>
>>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un
>>> po' di peso. Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che
>>> con una valigia in più mi si imbarca o mi cede. Che legno uso,
>>> robusto, economico e non pesante di suo ? Ci sarebbero delle
>>> tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a €13,5 cad.
>>> Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>>> Oppure ?
>>>
>>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può
>>> andare ? O come meglio fareste voi ?
>>
>> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un
>> profilato di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo bene),
>> fissato al muro con stop da 6mm. Circa una quarantina, per i 10m
>> totali, uno ogni 20cm circa. Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt
>> ciascuna e con le aperture per l'accesso, non le ho attaccate da
>> sotto, ma poggiate da sopra e avvitate ai profilati da sotto. Non
>> mi piace l'altra soluzione. Per rifinire e non far vedere il bordo
>> metallico, ho messo una cornice decorativa vulgaris in polistirolo
>> su cui ho passato la pittura assieme al legno.
>>
>> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno con
>> le quattro pareti.
>>
>>
>>
>> sandro
>
> Grazie dle contributo. Ho pensato al doppio strato per avere un piano
> di legno robusto sopra e uno di finitura in cartongesso sotto. I
> pochi cm di intercapedine sarebbero utili per alloggiare dei faretti
> a led. Quindi la cornice in legno mi sembrerebbe più adatta rispetto
> ai vari profili metallici.

Io non vedo utilita' concreta del doppio soffitto (fammi capire dove
sbaglio...), se non nel complicare la costruzione e togliere un bel po'
di spazio: cosi' facendo perdi una decina di centimetri tra cornice e
cartongesso, e se hai una quota media di 2,70-2,80 e ti abbassi a
2,30-2,40 tagli un buon 25% di cubatura utile nel vano che vai a realizzare.



sandro
Marcick 7 Ago 2017 12:38
Il giorno lunedì 7 agosto 2017 12:24:48 UTC+2, sandro ha scritto:
> Il 07/08/2017 10.26, Marcick ha scritto:
>> Il giorno lunedì 7 agosto 2017 10:07:19 UTC+2, sandro ha scritto:
>>> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>>>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di
>>>> ingresso, larghezza 163 per 257 di lunghezza. Ho creato una
>>>> apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
>>>> mediante sportello posso accedere all'interno dell'abbassamento e
>>>> stipare qualcosa. Quindi in corridoio farei una cornice con liste
>>>> di abete piallato diciamo da 6x6. Sotto ci avvito il cartongesso
>>>> da 13mm. Viste le misure e le difficoltà di trasporto, partendo
>>>> da 2 lastre da 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi da
>>>> 163x120 che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole
>>>> sotto). Due affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un
>>>> 163x17 che farei con due scarti dei tagli precedenti. Una cosa
>>>> del genere
>>>>
>>>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>>>
>>>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un
>>>> po' di peso. Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che
>>>> con una valigia in più mi si imbarca o mi cede. Che legno uso,
>>>> robusto, economico e non pesante di suo ? Ci sarebbero delle
>>>> tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a €13,5 cad.
>>>> Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>>>> Oppure ?
>>>>
>>>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può
>>>> andare ? O come meglio fareste voi ?
>>>
>>> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un
>>> profilato di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo bene),
>>> fissato al muro con stop da 6mm. Circa una quarantina, per i 10m
>>> totali, uno ogni 20cm circa. Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt
>>> ciascuna e con le aperture per l'accesso, non le ho attaccate da
>>> sotto, ma poggiate da sopra e avvitate ai profilati da sotto. Non
>>> mi piace l'altra soluzione. Per rifinire e non far vedere il bordo
>>> metallico, ho messo una cornice decorativa vulgaris in polistirolo
>>> su cui ho passato la pittura assieme al legno.
>>>
>>> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno con
>>> le quattro pareti.
>>>
>>>
>>>
>>> sandro
>>
>> Grazie dle contributo. Ho pensato al doppio strato per avere un piano
>> di legno robusto sopra e uno di finitura in cartongesso sotto. I
>> pochi cm di intercapedine sarebbero utili per alloggiare dei faretti
>> a led. Quindi la cornice in legno mi sembrerebbe più adatta rispetto
>> ai vari profili metallici.
>
> Io non vedo utilita' concreta del doppio soffitto (fammi capire dove
> sbaglio...), se non nel complicare la costruzione e togliere un bel po'
> di spazio: cosi' facendo perdi una decina di centimetri tra cornice e
> cartongesso, e se hai una quota media di 2,70-2,80 e ti abbassi a
> 2,30-2,40 tagli un buon 25% di cubatura utile nel vano che vai a realizzare.
>
>
>
> sandro

Mah. Tu hai 1mt e io 1.64, la differenza è importante. Mi preoccupo se quando
ci metto un po' di carico sopra non ci sono flessioni che possono evidenziare
crepe nelle giunte.
L'intercapedine è utile a nascondere fili e faretti che altrimenti devi
proteggere e stare attento a non urtarli quando metti e togli roba.
Non so, sto pensando ....
sandro 7 Ago 2017 13:31
Il 07/08/2017 12.38, Marcick ha scritto:
> Il giorno lunedì 7 agosto 2017 12:24:48 UTC+2, sandro ha scritto:
>> Il 07/08/2017 10.26, Marcick ha scritto:
>>> Il giorno lunedì 7 agosto 2017 10:07:19 UTC+2, sandro ha
>>> scritto:
>>>> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>>>>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di
>>>>> ingresso, larghezza 163 per 257 di lunghezza. Ho creato una
>>>>> apertura nella parete, in modo che dalla stanza adiacente,
>>>>> mediante sportello posso accedere all'interno
>>>>> dell'abbassamento e stipare qualcosa. Quindi in corridoio
>>>>> farei una cornice con liste di abete piallato diciamo da 6x6.
>>>>> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e le
>>>>> difficoltà di trasporto, partendo da 2 lastre da 120x200
>>>>> taglierei in loco al brico dei pezzi da 163x120 che potrei
>>>>> mettere sul portapacchi (con delle tavole sotto). Due
>>>>> affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere un 163x17 che
>>>>> farei con due scarti dei tagli precedenti. Una cosa del
>>>>> genere
>>>>>
>>>>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>>>>
>>>>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere
>>>>> un po' di peso. Niente di eccessivo ma non devo avere il
>>>>> timore che con una valigia in più mi si imbarca o mi cede.
>>>>> Che legno uso, robusto, economico e non pesante di suo ? Ci
>>>>> sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40 spessore
>>>>> 18mm a €13,5 cad. Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7
>>>>> per coprire i 257. Oppure ?
>>>>>
>>>>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato,
>>>>> può andare ? O come meglio fareste voi ?
>>>>
>>>> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un
>>>> profilato di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo
>>>> bene), fissato al muro con stop da 6mm. Circa una quarantina,
>>>> per i 10m totali, uno ogni 20cm circa. Le due tavole di legno
>>>> (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le aperture per l'accesso, non
>>>> le ho attaccate da sotto, ma poggiate da sopra e avvitate ai
>>>> profilati da sotto. Non mi piace l'altra soluzione. Per
>>>> rifinire e non far vedere il bordo metallico, ho messo una
>>>> cornice decorativa vulgaris in polistirolo su cui ho passato la
>>>> pittura assieme al legno.
>>>>
>>>> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno
>>>> con le quattro pareti.
>>>>
>>>>
>>>>
>>>> sandro
>>>
>>> Grazie dle contributo. Ho pensato al doppio strato per avere un
>>> piano di legno robusto sopra e uno di finitura in cartongesso
>>> sotto. I pochi cm di intercapedine sarebbero utili per alloggiare
>>> dei faretti a led. Quindi la cornice in legno mi sembrerebbe più
>>> adatta rispetto ai vari profili metallici.
>>
>> Io non vedo utilita' concreta del doppio soffitto (fammi capire
>> dove sbaglio...), se non nel complicare la costruzione e togliere
>> un bel po' di spazio: cosi' facendo perdi una decina di centimetri
>> tra cornice e cartongesso, e se hai una quota media di 2,70-2,80 e
>> ti abbassi a 2,30-2,40 tagli un buon 25% di cubatura utile nel vano
>> che vai a realizzare.
>>
>>
>>
>> sandro
>
> Mah. Tu hai 1mt e io 1.64, la differenza è importante. Mi preoccupo
> se quando ci metto un po' di carico sopra non ci sono flessioni che
> possono evidenziare crepe nelle giunte. L'intercapedine è utile a
> nascondere fili e faretti che altrimenti devi proteggere e stare
> attento a non urtarli quando metti e togli roba. Non so, sto pensando

Sicuramente era un problema coi faretti alogeni: trasformatori, calore,
tensione di rete a spasso, ecc... ma oggi metti un trasformatore 220-12
in un angolo, eppoi girano solo fili a bassa tensione e con poca
corrente dentro. I faretti a LED non scaldano piu' di tanto, e sono
molto piu' compatti "dietro" che non quelli alogeni che dovevano essere
aperti e dissipare centinaia di gradi.
Insomma, l'intercapedine non ha piu' molto senso, da questo punto di vista.

E' vero che hai una larghezza maggiore, ma se ho capito bene come
assemblerai il tutto, a meno che non prevedi anche una tramezzatura che
poi il contropannello di cartongesso andra' a coprire, la doppia
pannellatura non entra direttamente in gioco nella stabilita' della
struttura, che rimane sempre tenuta dalla sola cornice, ai lati.
Alla fine, l'unico vantaggio e' solo quello di avere il ripiano tutto
liscio.

1,6x2,5mt se non devi caricarci due quintali di roba (andando comunque
saggiamente ad insistere con quella pesante piu' ai lati che in
mezzo...) li tieni molto bene con una tavola in multistrato da 25mm,
secondo me, senza il timore di spanciare al centro piu' di qualche
millimetro, fisiologico.


Vedi un po' tu cosa conviene... io penso soprattutto ai 10cm di altezza,
tolti ai 35-40, che sono un bel po' di spazio che va in fumo, solo per
stare un po' attento alla "coda" dei faretti... prova a vedere cosa c'e'
sul mercato, magari trovi dei prodotti molto compatti che ti liberano da
questa preoccupazione.
Sara' che quando metto roba dentro, per me che ho le aperture dal basso,
alcune cose lunghe hanno molta difficolta' a "girare", sbattendo tra
soffitto e apertura, e l'altezza del vano poi determina la reale
capacita' di usarlo, piu' che la cubatura effettiva possibile.



sandro
Marcick 7 Ago 2017 13:50
Il giorno lunedì 7 agosto 2017 13:31:14 UTC+2, sandro ha scritto:

> Sicuramente era un problema coi faretti alogeni: trasformatori, calore,
> tensione di rete a spasso, ecc... ma oggi metti un trasformatore 220-12
> in un angolo, eppoi girano solo fili a bassa tensione e con poca
> corrente dentro. I faretti a LED non scaldano piu' di tanto, e sono
> molto piu' compatti "dietro" che non quelli alogeni che dovevano essere
> aperti e dissipare centinaia di gradi.
> Insomma, l'intercapedine non ha piu' molto senso, da questo punto di vista.
>
> E' vero che hai una larghezza maggiore, ma se ho capito bene come
> assemblerai il tutto, a meno che non prevedi anche una tramezzatura che
> poi il contropannello di cartongesso andra' a coprire, la doppia
> pannellatura non entra direttamente in gioco nella stabilita' della
> struttura, che rimane sempre tenuta dalla sola cornice, ai lati.
> Alla fine, l'unico vantaggio e' solo quello di avere il ripiano tutto
> liscio.
>
> 1,6x2,5mt se non devi caricarci due quintali di roba (andando comunque
> saggiamente ad insistere con quella pesante piu' ai lati che in
> mezzo...) li tieni molto bene con una tavola in multistrato da 25mm,
> secondo me, senza il timore di spanciare al centro piu' di qualche
> millimetro, fisiologico.
>
>
> Vedi un po' tu cosa conviene... io penso soprattutto ai 10cm di altezza,
> tolti ai 35-40, che sono un bel po' di spazio che va in fumo, solo per
> stare un po' attento alla "coda" dei faretti... prova a vedere cosa c'e'
> sul mercato, magari trovi dei prodotti molto compatti che ti liberano da
> questa preoccupazione.
> Sara' che quando metto roba dentro, per me che ho le aperture dal basso,
> alcune cose lunghe hanno molta difficolta' a "girare", sbattendo tra
> soffitto e apertura, e l'altezza del vano poi determina la reale
> capacita' di usarlo, piu' che la cubatura effettiva possibile.

Capito.
Come lo hai stuccato/rasato/trattato il multistrato per farlo sembrare un
normale soffitto e non un pannello di legno ?
Marcick 7 Ago 2017 13:58
E anche ti chiedo, la giunta tra le due lastre come è rifinita ? Mi pare di
capire che non hai traverse di rinforzo, mi aspetterei che le flessioni dei
pannelli evidenzino la giunta
Soviet_Mario 7 Ago 2017 15:59
On 07/08/2017 10.07, sandro wrote:
> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio
>> di ingresso, larghezza 163 per 257 di lunghezza.
>> Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla
>> stanza adiacente, mediante sportello posso accedere
>> all'interno dell'abbassamento e stipare qualcosa.
>> Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete
>> piallato diciamo da 6x6.
>> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e
>> le difficoltà di trasporto, partendo da 2 lastre da
>> 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi da 163x120
>> che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole
>> sotto). Due affiancato arrivo a 163x240, manca da chiudere
>> un 163x17 che farei con due scarti dei tagli precedenti.
>> Una cosa del genere
>>
>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>
>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa
>> sostenere un po' di peso. Niente di eccessivo ma non devo
>> avere il timore che con una valigia in più mi si imbarca o
>> mi cede. Che legno uso, robusto, economico e non pesante
>> di suo ?
>> Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40
>> spessore 18mm a €13,5 cad. Tagliate a 163 ne devo
>> affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>> Oppure ?
>>
>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato,
>> può andare ? O come meglio fareste voi ?
>
> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un
> profilato di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo
> bene),

condivido il principio, mi perplime un po' la misura (20x20
2 mm in alluminio ... mah). Però se sopra ci teniamo i
palloni e le lampade di carta di riso va bene :) ).


> fissato al muro con stop da 6mm.

cosa sarebbe uno stop ? E' qualcosa di diverso dai tasselli ?

> Circa una
> quarantina, per i 10m totali, uno ogni 20cm circa.
> Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le
> aperture per l'accesso, non le ho attaccate da sotto, ma
> poggiate da sopra e avvitate ai profilati da sotto. Non mi
> piace l'altra soluzione.

anche qui, concordo con te, pure io mi sarei appoggiato.

> Per rifinire e non far vedere il bordo metallico,

che poi l'alluminio è bello come listatura, rimane pulito

> ho messo
> una cornice decorativa vulgaris in polistirolo su cui ho
> passato la pittura assieme al legno.
>
> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra
> tutt'uno con le quattro pareti.

sicuramente il tipo di design solidarizza bene. E'
dimensionata un po' magrolina la parte di supporto.

>
>
>
> sandro


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
sandro 7 Ago 2017 16:14
Il 07/08/2017 13.50, Marcick ha scritto:
> Il giorno lunedì 7 agosto 2017 13:31:14 UTC+2, sandro ha scritto:
>
>> Sicuramente era un problema coi faretti alogeni: trasformatori, calore,
>> tensione di rete a spasso, ecc... ma oggi metti un trasformatore 220-12
>> in un angolo, eppoi girano solo fili a bassa tensione e con poca
>> corrente dentro. I faretti a LED non scaldano piu' di tanto, e sono
>> molto piu' compatti "dietro" che non quelli alogeni che dovevano essere
>> aperti e dissipare centinaia di gradi.
>> Insomma, l'intercapedine non ha piu' molto senso, da questo punto di vista.
>>
>> E' vero che hai una larghezza maggiore, ma se ho capito bene come
>> assemblerai il tutto, a meno che non prevedi anche una tramezzatura che
>> poi il contropannello di cartongesso andra' a coprire, la doppia
>> pannellatura non entra direttamente in gioco nella stabilita' della
>> struttura, che rimane sempre tenuta dalla sola cornice, ai lati.
>> Alla fine, l'unico vantaggio e' solo quello di avere il ripiano tutto
>> liscio.
>>
>> 1,6x2,5mt se non devi caricarci due quintali di roba (andando comunque
>> saggiamente ad insistere con quella pesante piu' ai lati che in
>> mezzo...) li tieni molto bene con una tavola in multistrato da 25mm,
>> secondo me, senza il timore di spanciare al centro piu' di qualche
>> millimetro, fisiologico.
>>
>>
>> Vedi un po' tu cosa conviene... io penso soprattutto ai 10cm di altezza,
>> tolti ai 35-40, che sono un bel po' di spazio che va in fumo, solo per
>> stare un po' attento alla "coda" dei faretti... prova a vedere cosa c'e'
>> sul mercato, magari trovi dei prodotti molto compatti che ti liberano da
>> questa preoccupazione.
>> Sara' che quando metto roba dentro, per me che ho le aperture dal basso,
>> alcune cose lunghe hanno molta difficolta' a "girare", sbattendo tra
>> soffitto e apertura, e l'altezza del vano poi determina la reale
>> capacita' di usarlo, piu' che la cubatura effettiva possibile.
>
> Capito.
> Come lo hai stuccato/rasato/trattato il multistrato per farlo sembrare un
normale soffitto e non un pannello di legno ?

Il legno e' un (credo) faggio, multistrato da bricolage, cercato e
trovato senza difetti, gia' perfettamente liscio di suo. E' stato
sufficiente imbiancarlo ed risultato meglio del soffitto in muratura... :P



sandro
sandro 7 Ago 2017 16:20
Il 07/08/2017 13.58, Marcick ha scritto:
> E anche ti chiedo, la giunta tra le due lastre come è rifinita ? Mi
> pare di capire che non hai traverse di rinforzo, mi aspetterei che le
> flessioni dei pannelli evidenzino la giunta

Inizialmente e' andata cosi', infatti, anche perche' ho riempito gli
spazi in tempi diversi. Ho recuperato bilanciando, successivamente.

Avrei dovuto mettere una decorazione a copertura, e in effetti avevo
preso delle cornici anche per quella oltre che per le aperture di
accesso, da posizionare lungo la linea di contatto tra le due tavole, ma
tutto sommato sono venute molto serrate e alla fine ho preferito
lasciarle libere perche' ognuna faccia come vuole.
In alcuni punti particolarmente serrati la stessa pittura quasi va a
confondere la separazione, in altri si vede leggermente. Ma e' un
corridoio che attraversi in due secondi per andare da A a B, non un
altare dove ti fermi in assorta contemplazione... diciamo che a meno che
non ci vai a vedere apposta non puoi nemmeno rendertene conto.



sandro
sandro 7 Ago 2017 16:34
Il 07/08/2017 15.59, Soviet_Mario ha scritto:
> On 07/08/2017 10.07, sandro wrote:
>> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio di ingresso,
>>> larghezza 163 per 257 di lunghezza.
>>> Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla stanza
>>> adiacente, mediante sportello posso accedere all'interno
>>> dell'abbassamento e stipare qualcosa.
>>> Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete piallato
>>> diciamo da 6x6.
>>> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure e le
>>> difficoltà di trasporto, partendo da 2 lastre da 120x200 taglierei in
>>> loco al brico dei pezzi da 163x120 che potrei mettere sul portapacchi
>>> (con delle tavole sotto). Due affiancato arrivo a 163x240, manca da
>>> chiudere un 163x17 che farei con due scarti dei tagli precedenti.
>>> Una cosa del genere
>>>
>>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>>
>>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa sostenere un po' di
>>> peso. Niente di eccessivo ma non devo avere il timore che con una
>>> valigia in più mi si imbarca o mi cede. Che legno uso, robusto,
>>> economico e non pesante di suo ?
>>> Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40 spessore 18mm a
>>> €13,5 cad. Tagliate a 163 ne devo affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>>> Oppure ?
>>>
>>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto inventato, può andare
>>> ? O come meglio fareste voi ?
>>
>> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto un profilato
>> di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non ricordo bene),
>
> condivido il principio, mi perplime un po' la misura (20x20 2 mm in
> alluminio ... mah). Però se sopra ci teniamo i palloni e le lampade di
> carta di riso va bene :) ).

C'e' qualcosa di piu', ma la collezione di lingotti di Osmio la tengo
altrove...


>> fissato al muro con stop da 6mm.
>
> cosa sarebbe uno stop ? E' qualcosa di diverso dai tasselli ?

No, a Roma li chiamiamo cosi'... :P


>> Circa una quarantina, per i 10m totali, uno ogni 20cm circa.
>> Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le aperture per
>> l'accesso, non le ho attaccate da sotto, ma poggiate da sopra e
>> avvitate ai profilati da sotto. Non mi piace l'altra soluzione.
>
> anche qui, concordo con te, pure io mi sarei appoggiato.
>
>> Per rifinire e non far vedere il bordo metallico,
>
> che poi l'alluminio è bello come listatura, rimane pulito

Si ma io avevo previsto una installazione "grezza". Certo, se uno ci
pensa apposta puo' farne elemento d'arredo.
Considera che e' stato il primo robo che ho fatto in vita mia, di quel
genere. C'ho messo una settimana (di tempo libero).


>> ho messo una cornice decorativa vulgaris in polistirolo su cui ho
>> passato la pittura assieme al legno.
>>
>> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra tutt'uno con le
>> quattro pareti.
>
> sicuramente il tipo di design solidarizza bene. E' dimensionata un po'
> magrolina la parte di supporto.

E' probabile che sia anche un 25x25, il profilato... come gia' detto non
ricordo bene, a distanza di anni.



sandro
Soviet_Mario 7 Ago 2017 17:45
On 07/08/2017 16.34, sandro wrote:
> Il 07/08/2017 15.59, Soviet_Mario ha scritto:
>> On 07/08/2017 10.07, sandro wrote:
>>> Il 07/08/2017 09.10, Marcick ha scritto:
>>>> Sto pensando all'abbassamento del soffitto nel corridoio
>>>> di ingresso, larghezza 163 per 257 di lunghezza.
>>>> Ho creato una apertura nella parete, in modo che dalla
>>>> stanza adiacente, mediante sportello posso accedere
>>>> all'interno dell'abbassamento e stipare qualcosa.
>>>> Quindi in corridoio farei una cornice con liste di abete
>>>> piallato diciamo da 6x6.
>>>> Sotto ci avvito il cartongesso da 13mm. Viste le misure
>>>> e le difficoltà di trasporto, partendo da 2 lastre da
>>>> 120x200 taglierei in loco al brico dei pezzi da 163x120
>>>> che potrei mettere sul portapacchi (con delle tavole
>>>> sotto). Due affiancato arrivo a 163x240, manca da
>>>> chiudere un 163x17 che farei con due scarti dei tagli
>>>> precedenti.
>>>> Una cosa del genere
>>>>
>>>> https://1drv.ms/i/s!Ak1xBLnncsa5jf509mGrlZhcJgSrrQ
>>>>
>>>> Sopra alla cornice devo fare un ripiano che possa
>>>> sostenere un po' di peso. Niente di eccessivo ma non
>>>> devo avere il timore che con una valigia in più mi si
>>>> imbarca o mi cede. Che legno uso, robusto, economico e
>>>> non pesante di suo ?
>>>> Ci sarebbero delle tavole di abete lamellare 200x40
>>>> spessore 18mm a €13,5 cad. Tagliate a 163 ne devo
>>>> affiancare quasi 7 per coprire i 257.
>>>> Oppure ?
>>>>
>>>> Mai fatto un lavoro del genere, progetto tutto
>>>> inventato, può andare ? O come meglio fareste voi ?
>>>
>>> Il mio controsoffitto e' 1x4mt e per la cornice ho scelto
>>> un profilato di alluminio a "L" (20x20mm, credo, non
>>> ricordo bene),
>>
>> condivido il principio, mi perplime un po' la misura
>> (20x20 2 mm in alluminio ... mah). Però se sopra ci
>> teniamo i palloni e le lampade di carta di riso va bene :) ).
>
> C'e' qualcosa di piu', ma la collezione di lingotti di Osmio
> la tengo altrove...

AHAHAHAHHAHAH :) apprezzo !

No cmq, a parte gli scherzi.
L'altro ieri dovevo fissare un rivestimento (doppio per la
verità) di "gomma grigia a bolli" (che poi è PVC morbido)
nella mia ostinata vasca. Siccome c'è un pilastro che
sporge, c'erano da fare alcuni angoli retti.
Ora dopo avere listato la parte superiore con la piattina in
alluminio, avevo pensato di fissare i due angoli CONCAVI
(omettendo l'angolo sporgente del pilastro, che se restava
un po' sfumato dalla gomma tanto meglio). tirando la guaina
al muro con angolari e tasselli.
Ora pensavo : che sarà mai tirare due strati di gomma ?
Dopo averne accartocciato un paio (angolare da 25), ho
ottenuto una rigidità APPENA SUFFICIENTE con ben tre
angolari sovrapposti (ho usato il 30x30 contro gomma, 25x25
interme***** e 20x20 il più esterno ... spessore boh, imho non
è oltre i 15 decimi anche se dichiarano 20).
Con tre sono riuscito a tirare poco a poco i tasselli e
tendere bene l'intero rivestimento da un capo all'altro, ma
in qualche punto in cui il muro era stortino, cmq l'angolare
un po' di onde l'ha fatte lo stesso anche TRIPLO.

Sono ancora indeciso oggi se ho fatto bene a usare
l'alluminio e non due robuste "elle" di acciaio zincato
50x50 da 3 mm che avevo. Diciamo che avevo sovrastimato la
rigidezza, e messo tutta la priorità sulla resistenza all'acqua.

Avevo anche comprato le viti inox, scoprendo che hanno
l'inciso piccolissimo e che sono tenere come burro : la gran
parte ho dovuto volente o nolente sostituirle con tiravondi
zincati a testa tipo bullone, che si tirano da ******* Solo in
quell'angolo confesso, nella ******* dell'angolare, ho dovuto
arrangiarmi con le viti, che avevano una testa molto conica
e si adattavano bene all'angolo. Cmq ora le dannatissime
efflorescenze di sali là dietro me le dimenticherò. Ci sono
5 mm di gomma di rivestimento a bolli, fissata con la
bellezza di 42 tasselli e listate in alluminio su tutti i
lati tranne il fondo, l'ho lasciato come spurgo di eventuale
lacrimazione : tanto quando allago la vasca, i sali che
cadessero si sciolgono, e si lavano via.
I tasselli si sono rivelati fitti a sufficienza per fare
tenuta, nel senso che il listello comprime la gomma a
sufficienza.

Diciamo che gli angolari sono stati sottoposti a uno sforzo
tutto diverso (trazione applicata su un punto alla volta
nella ******* contro un fondo non molto dritto). Ma essendo
abituato al ferro, mi hanno deluso molto.

>
>
>>> fissato al muro con stop da 6mm.
>>
>> cosa sarebbe uno stop ? E' qualcosa di diverso dai tasselli ?
>
> No, a Roma li chiamiamo cosi'... :P

ah, mai sentito ! Anche io ho usato i 6 mm.

>
>
>>> Circa una quarantina, per i 10m totali, uno ogni 20cm circa.
>>> Le due tavole di legno (18mm) da 1x2mt ciascuna e con le
>>> aperture per l'accesso, non le ho attaccate da sotto, ma
>>> poggiate da sopra e avvitate ai profilati da sotto. Non
>>> mi piace l'altra soluzione.
>>
>> anche qui, concordo con te, pure io mi sarei appoggiato.
>>
>>> Per rifinire e non far vedere il bordo metallico,
>>
>> che poi l'alluminio è bello come listatura, rimane pulito
>
> Si ma io avevo previsto una installazione "grezza". Certo,
> se uno ci pensa apposta puo' farne elemento d'arredo.

si ammetto che vada a gusti. Io per alluminio, cromo e inox
ci stravedo. E anche plastica e gomma mi piacciono. E non mi
spiace nemmeno il cemento lisciato a vista.
Sono totalmente allergico a legno e vetro. Il vetro è
proprio abolito. Il legno, per qualche uso di nicchia
(Cornici leggere porta zanzariere) in effetti è così adatto
e comodo che a denti stretti continuo a usarlo. E' troppo
efficace chiodare la tela zincata direttamente alla cornice.
Con le cornici di ferro dovrei farmi un mazzo inutile a
mettere ulteriori listelli rivettati, e tenere tese le reti
diventa pure difficile.

> Considera che e' stato il primo robo che ho fatto in vita
> mia, di quel genere. C'ho messo una settimana (di tempo
> libero).
>

boh, non mi sembra tanto tempo. Per rivestire due pareti del
vascone, ho tribolato due giorni, tra buchi dei tasselli,
tagliare la gomma a misura, e poi da paura, metterla su da
solo (la gomma si affloscia, servirebbe avere più mani di un
polpo)

>
>>> ho messo una cornice decorativa vulgaris in polistirolo
>>> su cui ho passato la pittura assieme al legno.
>>>
>>> Non so calcolarne la possibilita' di carico, ma sembra
>>> tutt'uno con le quattro pareti.
>>
>> sicuramente il tipo di design solidarizza bene. E'
>> dimensionata un po' magrolina la parte di supporto.
>
> E' probabile che sia anche un 25x25, il profilato... come
> gia' detto non ricordo bene, a distanza di anni.
>

è già parecchio meglio del 20x20.

>
>
> sandro


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
lorenzo s 7 Ago 2017 17:47
Una apertura per 2,57 di lunghezza: certo che andare poi a cercare la lampada in
carta di riso... o forse l'apertura è molto molto grande.
Con una luce di 1,63 temo che il pannello si imbarchi già da solo: visto che te
la sei cavata con l'apertura nella parete, forse potresti pensare a dei travetti
in legno tra le due pareti sui quali appoggiare le tavole.
Marcick 7 Ago 2017 20:39
Lo sportello a parete è centrale, quindi mi trovo a esplorare un metro a
destra, uno a sinistra e uno e mezzo davanti.
Ho deciso di fare la cornice perimetrale con abete 4x4, sopra metto per il lungo
dei listoni di abete 2cm larghi 15 e sotto tre pannelli di cartongesso da 163x85
sp 13. La cornice avra anche due traversine a 85cm che serviranno anche ad
avvitarci i tre pannelli di csrtongesso.
Credo che un tale sandwich dovrebbe essere molto rigido e tutto sommato lo
spessore totale sarà di soli 73mm.
sandro 8 Ago 2017 01:00
Il 07/08/2017 17.45, Soviet_Mario ha scritto:
>
> Avevo anche comprato le viti inox, scoprendo che hanno l'inciso
> piccolissimo e che sono tenere come burro

Le ho usate per fissare le quattro gambe di 8 "portacassette" per piante
realizzati in legno Iroko. Al contrario, infatti, io invece adoro il
legno. Lo considero un materiale davvero nobile, che eredita l'anima
della creatura da cui proviene.

Su 128 viti totali credo di averne perse non meno di una mezza dozzina,
la testa staccata di netto nel tentativo, eppure giudizioso, di mandarle
dentro nel legno...


> si ammetto che vada a gusti. Io per alluminio, cromo e inox ci stravedo.
> E anche plastica e gomma mi piacciono. E non mi spiace nemmeno il
> cemento lisciato a vista.
> Sono totalmente allergico a legno e vetro. Il vetro è proprio abolito.
> Il legno, per qualche uso di nicchia (Cornici leggere porta zanzariere)
> in effetti è così adatto e comodo che a denti stretti continuo a usarlo.
> E' troppo efficace chiodare la tela zincata direttamente alla cornice.
> Con le cornici di ferro dovrei farmi un mazzo inutile a mettere
> ulteriori listelli rivettati, e tenere tese le reti diventa pure difficile.

:D



sandro

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Far da sé col legno ed altri materiali | Tutti i gruppi | it.hobby.fai-da-te | Notizie e discussioni faidate | Faidate Mobile | Servizio di consultazione news.