Far da sé col legno ed altri materiali
 

Convertitori di calcare magnetici, esperienze?

Franzthepanz 13 Ago 2017 15:03
Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre dovrò
mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una foratura
del serbatoio di accumulo. Ho letto un po' a riguardo i
convertitori magnetici per il calcare che dovrebbero convertire
in qualche modo il calcare in "aragonite" . Le mie domande
sono:

- è la classica truffa tipo tubo "Tucker" ?
- se no, qualcuno l' ha installato avendo benefici TANGIBILI?
- per avere il massimo del beneficio l ' installazione andrebbe
fatta a monte del serbatoio di accumulo oppure in mandata dopo la
pompa dell' autoclave ?

Grazie

--
Franco


----Android NewsGroup Reader----
http://usenet.sinaapp.com/
Soviet_Mario 13 Ago 2017 15:25
On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:
>
> Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre dovrò
> mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
> pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una foratura
> del serbatoio di accumulo. Ho letto un po' a riguardo i
> convertitori magnetici per il calcare che dovrebbero convertire
> in qualche modo il calcare in "aragonite" . Le mie domande
> sono:
>
> - è la classica truffa tipo tubo "Tucker" ?
> - se no, qualcuno l' ha installato avendo benefici TANGIBILI?
> - per avere il massimo del beneficio l ' installazione andrebbe
> fatta a monte del serbatoio di accumulo oppure in mandata dopo la
> pompa dell' autoclave ?

nel merito non so, ho letto sia pro che contro da parte di
persone autorevoli.
Ma la settimana scorsa per caso ho visto un ADDOLCITORE a
cartuccia ricambiabile, ma mettere online prima o dopo una
pompa (nel tuo caso, PRIMA del serbatoio).
A seconda del grado di durezza dell'acqua e della durezza
finale desiderata, credo si possa prevedere il flusso in una
passata o un eventuale ricircolo e a quale velocità, e
capire con quali tempi effettuare la sostituzione della
cartuccia (o meglio dei sali contenuti, che sono dei
"consumabili, non rigenerabili" a base di polifosfati o
forse silicati). NE ho visto un modello da un centinaio di
euro che aveva anche la possibilità di bypass ad impianto
erogante, per poter effettuare la ricarica ******* swap" senza
nemmeno smettere di usare l'acqua nel frattempo.
Diciamo che a fronte della una tantum, e poi delle
ricariche, avrai acqua addolcita (e ne beneficeranno anche
tutti gli impianti termici, tra cui eventuale serpentina del
boiler, resistenza della lavatrice, ferro da stiro etc).
Se fatto con elettrodomestici nuovi o ripuliti per
l'occasione, credo che il costo cartuccia possa essere
praticamente azzerato dal risparmio dei consumi termici.

Io ho installato da poche settimane nel bagno nuovo uno
scaldabagno (Vaillant atmomag 11mini qualcosa) IDENTICO a
quello della cucina che avrà, boh, 6-7 anni e visto da fuori
è in ottimo stato. Bene : con regolazioni pure identiche,
flusso acqua al massimo, potenza al minimo, quello vecchio
produce acqua giusta, quello nuovo quasi scotta e devi
miscelare un minimo. LA pulizia della superficie interna del
tubo in rame scambiatore SI SENTE, e si sente tanto, solo
che è la classica situazione della rana bollita : il declino
è lento e non ci si fa caso, diventa eclatante solo in
confronti simili in cui confronti un nuovo con un vecchio
identico stesse regolazioni, stessa T acqua in ingresso (è
tutto identico, salvo la temperatura in uscita che sarà di
6-7 gradi superiore col rame lucido).

Da me l'acqua è dura e non ho nessun addolcitore per inciso,
e non ho mai pulito per pigrizia lo scambiatore vecchio.
Ora che ho due gruppi totalmente indipendenti, magari mi
farò venire la voglia, non ho più la scusa di restare
senz'acqua :)

Visto che rifai molte cose, potresti mettere un addolcitore
con bypass, l'intero impianto alla lunga resta molto meno
incrostato (è un vantaggio anche per parti in acciaio : le
incrostazioni favoriscono le ticchiolature)

>
> Grazie
>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Rafael 13 Ago 2017 15:46
On 2017-08-13 13:03:11 +0000, Franzthepanz said:

> Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre dovrò
> mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
> pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una foratura
> del serbatoio di accumulo.

Questo lo hai visto?

<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>
romolo 13 Ago 2017 16:13
> Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre dovrò
> mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
> pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una foratura
> del serbatoio di accumulo. Ho letto un po' a riguardo i
> convertitori magnetici per il calcare che dovrebbero convertire
> in qualche modo il calcare in "aragonite" . Le mie domande
> sono:
>
> - è la classica truffa tipo tubo "Tucker" ?
> - se no, qualcuno l' ha installato avendo benefici TANGIBILI?
> - per avere il massimo del beneficio l ' installazione andrebbe
> fatta a monte del serbatoio di accumulo oppure in mandata dopo la
> pompa dell' autoclave ?
>
> Grazie

Funzionano discretamente solo su acqua in movimento,
no acqua stagnante o in serbatoi o in autoclave
o comunque nemmeno se usi l'acqua di casa solo al mattino
e sera perche' sei fuori per lavoro.
L'effetto di conversione in aragonite dura poco e per pochi metri.
Sono utili in impianti industriali ad esempio prima
di fasci tubieri o scambiatori di calore.
In impianti domestici non servono quasi a nulla.
Franzthepanz 13 Ago 2017 21:06
> On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:

> Visto che rifai molte cose, potresti mettere un addolcitore con bypass,
> l'intero impianto alla lunga resta molto meno incrostato (è un vantaggio
> anche per parti in acciaio : le incrostazioni favoriscono le ticchiolature)
>
>

Ok vedo che quasi tutti sconsigliano i campi magnetici... l'addolcimento
dell'acqua
potrebbe andare anche bene solo che l'idea di aggiungere prodotti chimici(in
aggiunta a
quelli che probabilmente mettono gia) non mi va per nulla. Nel mio precedente
lavoro,
avevo il compito di tenere rifornito un grosso addolcitore della Culligan che
andava
riempito 1 volta al mese da 80 kg di sale che serviva per la rigenerazione delle

resine... l'ho sempre guardato con sospetto e in loco non no mai bevuto l'acqua
del
rubinetto.
Boh, approfondirò l'argomento per capire se aggiungere schifezze chimiche varie
potrebbe
nuocere alla salute.

--
Franco
Franzthepanz 13 Ago 2017 21:32
> Questo lo hai visto?
>
>
<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>

Grazie per il link, sembra proprio il prodotto che fa per me. L'unica anomalia
è che
online quasi nessuno lo vende diversamente dai sistemi magnetici...
onnipresenti.
Approfondirò.

--
Franco
ishka 14 Ago 2017 00:01
Il 13/08/2017 21:06, Franzthepanz ha scritto:
>> On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:
>
>> Visto che rifai molte cose, potresti mettere un addolcitore con
>> bypass, l'intero impianto alla lunga resta molto meno incrostato (è un
>> vantaggio anche per parti in acciaio : le incrostazioni favoriscono le
>> ticchiolature)
>>
>>
>
> Ok vedo che quasi tutti sconsigliano i campi magnetici...

non e' che si sconsiglia e' che servono a poco se non ragioniamo
sull'ordine del tesla :-(

i materiali ferromagnetici vengono attratti
quelli paramagnetici vengono debolmente attratti
quelli diamagnetici vengono debolmente respinti

l'acqua ha comportamenti diamagnetici mentre alcuni sali hanno un
comportamento paramegnetico, ecco che i sali si aggregano e l'acqua
viene spinta via

> l'addolcimento
> dell'acqua potrebbe andare anche bene solo che l'idea di aggiungere
> prodotti chimici(in aggiunta a quelli che probabilmente mettono gia) non
> mi va per nulla.

se dici cosi vuol dire che non hai la piu' pallida idea di come funziona
un addolcitore con le resine

> Nel mio precedente lavoro, avevo il compito di tenere
> rifornito un grosso addolcitore della Culligan che andava riempito 1
> volta al mese da 80 kg di sale che serviva per la rigenerazione delle
> resine... l'ho sempre guardato con sospetto e in loco non no mai bevuto
> l'acqua del rubinetto.

a ******* gestivi un addolcitore non hai imparato come funziona?
Senza offesa ma hai fatto il lavoro della scimmia?

> Boh, approfondirò l'argomento per capire se aggiungere schifezze
> chimiche varie potrebbe nuocere alla salute.
>

Beh si arricchisce di ioni so***** Na+ di certo se devi fare una dieta
iposodica o hai problemi di pressione alta e' da tener conto della cosa
se la devi bere ma se ci devi lavare i panni, fare la doccia e far
andare le macchine in casa te ne frega una ******* :-D

Se l'acqua dura te la bevi non ti fa nulla
inoltre per cucinare e' meglio un acqua dura, l'impasto della pizza
viene meglio ;-) :-D

e anche il caffe', anche le tagliatelle... a no li c'e' l'uovo e non
acqua :-D
Soviet_Mario 14 Ago 2017 01:35
On 13/08/2017 15.46, Rafael wrote:
> On 2017-08-13 13:03:11 +0000, Franzthepanz said:
>
>> Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre
>> dovrò
>> mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
>> pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una
>> foratura
>> del serbatoio di accumulo.
>
> Questo lo hai visto?
>
>
<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>

>

uhm, leggo :
TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
e roteo gli occhi di stupore.
Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere sul
serio simili "credenziali".

>



--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 14 Ago 2017 01:54
On 13/08/2017 21.06, Franzthepanz wrote:
>> On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:
>
>> Visto che rifai molte cose, potresti mettere un
>> addolcitore con bypass, l'intero impianto alla lunga resta
>> molto meno incrostato (è un vantaggio anche per parti in
>> acciaio : le incrostazioni favoriscono le ticchiolature)
>>
>>
>
> Ok vedo che quasi tutti sconsigliano i campi magnetici...
> l'addolcimento dell'acqua potrebbe andare anche bene solo
> che l'idea di aggiungere prodotti chimici(in aggiunta a
> quelli che probabilmente mettono gia) non mi va per nulla.

è compatibile con la potabilità eh ... semplicemente,
sostituisce il calcio col so***** (credo), o al limite con
potassio. Si ha un'impercettibile alcalinizzazione.
Se non ami i polifosfati, potresti valutare se esistano
resine a scambio cationico, ma a costi decenti imho non se
ne trovano di selettive, sicché toglieresti TUTTI i cationi
sostituendoli con so*****. E pur compatibilmente con la
potabilità, sarebbe un'acqua scadente da bere. I minerali ci
fanno bene.

> Nel mio precedente lavoro, avevo il compito di tenere
> rifornito un grosso addolcitore della Culligan che andava
> riempito 1 volta al mese da 80 kg di sale che serviva per la
> rigenerazione delle resine...

no a resina non te lo avrei nemmeno consigliato.

> l'ho sempre guardato con
> sospetto e in loco non no mai bevuto l'acqua del rubinetto.

mah, sospetto ... è certificato e se la manutenzione è con
la cadenza dovuta, l'unico rischio (proliferazioni
batteriche) è scongiurato. Per contro indirettamente una
resina ti trattiene anche una discreta sfilza di schifezze
organiche

> Boh, approfondirò l'argomento per capire se aggiungere
> schifezze chimiche varie potrebbe nuocere alla salute.

Quello che ho visto, al polifosfato, credo catturi solo il
calcio (e in misura minore il magnesio) e lo rimpiazzi con
so*****. Stop. Poi se hai carenze di calcio, allora non ti
conviene addolcire : bevi acqua dura e ******* agli
scambiatori. Prima la salute. L'acqua cmq non è la fonte
principale del calcio, i cibi veri pesano molto di più. Ma
qualcosa fa cmq

>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
romolo 14 Ago 2017 11:28
> On 13/08/2017 21.06, Franzthepanz wrote:
>>> On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:
>>
>>> Visto che rifai molte cose, potresti mettere un addolcitore con bypass,
>>> l'intero impianto alla lunga resta molto meno incrostato (è un vantaggio
>>> anche per parti in acciaio : le incrostazioni favoriscono le
>>> ticchiolature)
>>>
>>>
>>
>> Ok vedo che quasi tutti sconsigliano i campi magnetici... l'addolcimento
>> dell'acqua potrebbe andare anche bene solo che l'idea di aggiungere
>> prodotti chimici(in aggiunta a quelli che probabilmente mettono gia) non mi
>> va per nulla.
>
> è compatibile con la potabilità eh ... semplicemente, sostituisce il calcio
> col so***** (credo),
Se per rigenerare si usa cloruro di so*****: so*****

> o al limite con potassio. Si ha un'impercettibile
> alcalinizzazione.

Impercettibile non proprio in particolare per chi soffre di
ipertensione.
romolo 14 Ago 2017 11:28
> On 13/08/2017 15.46, Rafael wrote:
>> On 2017-08-13 13:03:11 +0000, Franzthepanz said:
>>
>>> Sto raccogliendo informazioni varie visto che a settembre dovrò
>>> mettere mano pesantemente a tutto l' impianto di
>>> pressurizzazione ( autoclave) di casa a seguito di una foratura
>>> del serbatoio di accumulo.
>>
>> Questo lo hai visto?
>>
>>
<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>

>>
>
> uhm, leggo :
> TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
> SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
> e roteo gli occhi di stupore.
> Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere sul serio simili
> "credenziali".
>
>>

Il tubo tucker era piu' credibile.
Franzthepanz 14 Ago 2017 13:24
> Il 13/08/2017 21:06, Franzthepanz ha scritto:


> se dici cosi vuol dire che non hai la piu' pallida idea di come funziona un
> addolcitore con le resine
No, non ho mai approfondito


> a ******* gestivi un addolcitore non hai imparato come funziona?
> Senza offesa ma hai fatto il lavoro della scimmia?
>
Si preciso, della scimmia considerando che le mie mansioni/competenze erano
tutt'altre e
che mi hanno appioppato,per comidità(non mia) una ulteriore incombenza.


> Beh si arricchisce di ioni so***** Na+ di certo se devi fare una dieta
> iposodica o hai problemi di pressione alta e' da tener conto della cosa
> se la devi bere ma se ci devi lavare i panni, fare la doccia e far andare le
> macchine in casa te ne frega una ******* :-D
La devo anche/soprattutto bere quindi è importante.
>
> Se l'acqua dura te la bevi non ti fa nulla
> inoltre per cucinare e' meglio un acqua dura, l'impasto della pizza viene
> meglio ;-) :-D
>
> e anche il caffe', anche le tagliatelle... a no li c'e' l'uovo e non acqua
> :-D

--
Franco
Franzthepanz 14 Ago 2017 13:30
> uhm, leggo :
> TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
> SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
> e roteo gli occhi di stupore.
> Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere sul serio simili
> "credenziali".
Sono completamente ignorante in materia. Ma la spiegazione che danno non è
credibile?

--
Franco
Giampaolo Natali 14 Ago 2017 13:43
Franzthepanz wrote:
>> uhm, leggo :
>> TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
>> SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
>> e roteo gli occhi di stupore.
>> Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere sul serio simili
>> "credenziali".
> Sono completamente ignorante in materia. Ma la spiegazione che danno non è
> credibile?

L'acqua passa orima dentro un tubo zincato, poi in un tubo di rame o
viceversa.
Esattamente come praticamente in tutti gli impianti domestici e/o
industriali.
Fai un po' tu :-) :-)

Per quello che vorreesti fare l'unica è un addolcitore a resine scambiatrici
di ioni. PRIMA dell'addolcitore prelevi l'acqua per uso alimentare. Per
tutto quanto il resto l'acqua trattata con resine scambiatrici va benissimo.
Risparmierai parecchio detersivo e sapone mantenendo pulite le tubazioni del
tuo impianto. Nonm dovrai più usare prodotti anticalcare per pulire la
rubinetteria (escluso il miscelatore del lavello di cucina, vedi sopra
:-) ).Non usare un addolcitore a polifosfati. Li abbiamo eliminati dai
detersivi per evitare l'eutrofizzazione dei nostri fiumi, laghi, mari e non
è proprio il caso di usarli per addolcire l'acqua.
O no?

--
Giampaolo Natali
giampaolo_natali@alice.it
Franzthepanz 14 Ago 2017 14:24
> L'acqua passa orima dentro un tubo zincato, poi in un tubo di rame o
> viceversa.
> Esattamente come praticamente in tutti gli impianti domestici e/o
> industriali.
Bo' forse non è proprio così semplicistica come la poni tu. Lo ripeto, non me
ne intendo
e prendo per buona anche la tua versione.
>
> Per quello che vorreesti fare l'unica è un addolcitore a resine scambiatrici
> di ioni. PRIMA dell'addolcitore prelevi l'acqua per uso alimentare. Per tutto
> quanto il resto l'acqua trattata con resine scambiatrici va benissimo.
> Risparmierai parecchio detersivo e sapone mantenendo pulite le tubazioni del
> tuo impianto. Nonm dovrai più usare prodotti anticalcare per pulire la
> rubinetteria (escluso il miscelatore del lavello di cucina, vedi sopra :-)
> ).Non usare un addolcitore a polifosfati. Li abbiamo eliminati dai detersivi
> per evitare l'eutrofizzazione dei nostri fiumi, laghi, mari e non è proprio
> il caso di usarli per addolcire l'acqua.
> O no?
Non ho la possibilta di separare i prelievi pertanto non posso fare nulla con il
metodo
che hai illustrato. Concordo pienamente con te che immettere nell'ambiente
ulteriori
prodotti chimici non è "cosa buona e giusta". Mi sa che non faro nulla e mi
limiterò a
fare una buona filtrazione da particelle estranee.

--
Franco
Rafael 14 Ago 2017 16:30
On 2017-08-13 19:32:33 +0000, Franzthepanz said:

>>
>> Questo lo hai visto?
>>
>>
<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>

>>
>
> Grazie per il link, sembra proprio il prodotto che fa per me.

Guarda anche questo:

http://aquabion.com/

Ovviamente non adrà bene.... bla bla bla
Soviet_Mario 14 Ago 2017 17:28
On 14/08/2017 11.28, romolo wrote:
>> On 13/08/2017 21.06, Franzthepanz wrote:
>>>> On 13/08/2017 15.03, Franzthepanz wrote:
>>>
>>>> Visto che rifai molte cose, potresti mettere un
>>>> addolcitore con bypass, l'intero impianto alla lunga
>>>> resta molto meno incrostato (è un vantaggio anche per
>>>> parti in acciaio : le incrostazioni favoriscono le
>>>> ticchiolature)
>>>>
>>>>
>>>
>>> Ok vedo che quasi tutti sconsigliano i campi magnetici...
>>> l'addolcimento dell'acqua potrebbe andare anche bene
>>> solo che l'idea di aggiungere prodotti chimici(in
>>> aggiunta a quelli che probabilmente mettono gia) non mi
>>> va per nulla.
>>
>> è compatibile con la potabilità eh ... semplicemente,
>> sostituisce il calcio col so***** (credo),
> Se per rigenerare si usa cloruro di so*****: so*****

questo vale per il desalinizzatore "totale" a resine
ricaricabili. Per l'addolcitore invece (che è non
rigenerabile) dipende da quale polifosfato abbiano usato
loro nei cristalli. Ho ipotizzato fosse quello sodico perché
meno costoso, e non quello di potassio. Peraltro non ho
indagato troppo su come venga "moderata" nel tempo la
solubilizzazione.

>
>> o al limite con potassio. Si ha un'impercettibile
>> alcalinizzazione.
>
> Impercettibile non proprio in particolare per chi soffre di
> ipertensione.

l'alcalinizzazione e l'effetto ipertensivo sono cose
indipendenti tra loro.
Il problema sulla salubrità del so***** l'avevo citato (ma
quanto sia importante cmq dipende da quanto è dura l'acqua).
Grossomodo, nel caso sfavorevole me*****, dovremmo cmq essere
di un ordine di grandezza al di sotto del so***** occulto
alimentare, anche contando un'acqua molto minerale, con 500
mg litro DI SOLO CALCIO (è uno scenario piuttosto
sfavorevole). Ma in effetti è una situazione che andrebbe
esaminata un po' con due *****isi dell'acquedotto alla mano
per valutare quanto so***** si prende.

L'alcalinizzazione invece (modesta), è dovuta al fatto che i
bicarbonati di so***** o potassio sono un pochino più basici
di quello di calcio. Credo che sia un effetto non
significativo in qualsiasi situazione, persino se uno avesse
l'impianto in alluminio. Direi che nel caso peggiore si
potrebbe aumentare di 0,1-0,5 unità pH, non oltre.

Cmq sta cosa del so***** inizialmente non ci avevo pensato per
quell'addolcitore che ho visto al brico, perché il avrei
semplicemente usato una tantum una singola cartuccia da
buttare nel serbatoio di "acqua tecnica", quella che mi
girerà nello scambiatore della fornace, e non berrò mai.
Forse non varrebbe la pena, essendo cmq sempre la stessa
acqua, però 5000 L sono tanti e potrebbe esserci abbastanza
durezza da s*****are sensibilmente lo scambiatore, e una
ricarica costa 30 euro e dura sino a quando dovessi
sostituire tutto.
Per berla, boh, in effetti farei i conti. Io la bevo proprio
quella dell'acquedotto, non compro bottiglie ...

--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 14 Ago 2017 17:53
On 14/08/2017 13.24, Franzthepanz wrote:
>> Il 13/08/2017 21:06, Franzthepanz ha scritto:
>
>
>> se dici cosi vuol dire che non hai la piu' pallida idea di
>> come funziona un addolcitore con le resine
> No, non ho mai approfondito
>
>
>> a ******* gestivi un addolcitore non hai imparato come
>> funziona?
>> Senza offesa ma hai fatto il lavoro della scimmia?
>>
> Si preciso, della scimmia considerando che le mie
> mansioni/competenze erano tutt'altre e che mi hanno
> appioppato,per comidità(non mia) una ulteriore incombenza.
>
>
>> Beh si arricchisce di ioni so***** Na+ di certo se devi fare
>> una dieta iposodica o hai problemi di pressione alta e' da
>> tener conto della cosa
>> se la devi bere ma se ci devi lavare i panni, fare la
>> doccia e far andare le macchine in casa te ne frega una
>> ******* :-D
> La devo anche/soprattutto bere quindi è importante.

ok ... cmq ancora non è da escludere la cosa. Dovresti
procurarti le *****isi del gestore dell'acquedotto e dare
un'occhiata ai metalli (o postarle) così proviamo a stimare
quanto so***** verresti a ingurgitare.
Ho il (fondato) sospetto che si tratterebbe di circa un
decimo dell'introito me***** alimentare. Ma è una cosa da
verificare.
Non ci sono variabili nascoste, è una stima cautelativa :
prendi l'intero ammonto degli "equivalenti" di calcio e
magnesio e li sostituisci con pari "equivalenti" (non moli)
di so*****, ed avrai lo scenario peggiore che assume cattura
totale. A quel punto giudicherai se è troppo so***** o se è
tollerabile.

>>
>> Se l'acqua dura te la bevi non ti fa nulla
>> inoltre per cucinare e' meglio un acqua dura, l'impasto
>> della pizza viene meglio ;-) :-D
>>
>> e anche il caffe', anche le tagliatelle... a no li c'e'
>> l'uovo e non acqua :-D
>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 14 Ago 2017 17:54
On 14/08/2017 13.30, Franzthepanz wrote:
>> uhm, leggo :
>> TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
>> SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
>> e roteo gli occhi di stupore.
>> Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere sul
>> serio simili "credenziali".
> Sono completamente ignorante in materia. Ma la spiegazione
> che danno non è credibile?

non vedo traccia di spiegazioni ... forse ho un concetto
diverso di cosa sia una spiegazione :\

>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 14 Ago 2017 18:01
On 14/08/2017 13.43, Giampaolo Natali wrote:
> Franzthepanz wrote:
>>> uhm, leggo :
>>> TITOLO : Inibitore elettrolitico del calcare
>>> SVOLGIMENTO : Non richiede elettricità
>>> e roteo gli occhi di stupore.
>>> Nel senso che sono stupito che qualcuno possa prendere
>>> sul serio simili
>>> "credenziali".
>> Sono completamente ignorante in materia. Ma la spiegazione
>> che danno non è
>> credibile?
>
> L'acqua passa orima dentro un tubo zincato, poi in un tubo
> di rame o viceversa.

un sistema progettato per suicidarsi lentamente in un tempo
prefissato per corrosione galvanica sacrificale dello zinco.
Ora chiunque sappia qualcosa di elettrolisi, sa cmq che
molti ioni (calcio, so*****, potassio, magnesio, alluminio)
NON SONO STRIPPABILI da soluzione acquosa, essendo troppo
meno "nobili" dell'idrogeno. Sicché l'elettrolisi di
zinco/idrogeno che si crea in quel sistema, è indifferente a
questi cationi alcalini e alcalino terrosi.

Tra l'altro, per decenni, si sono sempre usati impianti
metallici misti, fatti di ferro, rame, ferro zincato,
ottone, ghisa, in allegro contatto elettrochimico a umido. E
le correnti galvaniche sacrificali (per alcuni) e protettive
(per altri) si sono sempre generate. Mai esistito che questo
abbia uan qualche influenza sulla durezza.

> Esattamente come praticamente in tutti gli impianti
> domestici e/o industriali.

'mfatti, e che faranno mai 10 mA di correnti elettrolitiche
? Il massimo che possono fare è desossigenare l'acqua
dall'ossigeno disciolto :\

> Fai un po' tu :-) :-)
>
> Per quello che vorreesti fare l'unica è un addolcitore a
> resine scambiatrici di ioni. PRIMA dell'addolcitore prelevi
> l'acqua per uso alimentare. Per tutto quanto il resto
> l'acqua trattata con resine scambiatrici va benissimo.

sarebbe meglio trovarne selettive cmq. Perdere magnesio,
potassio, ferro e zinco è un peccato. Anche se la resina
avrebbe un vantaggio che ti para il ******* in caso di
incidenti imprevisti, facendo da firewall totale.

> Risparmierai parecchio detersivo e sapone mantenendo pulite
> le tubazioni del tuo impianto. Nonm dovrai più usare
> prodotti anticalcare per pulire la rubinetteria (escluso il
> miscelatore del lavello di cucina, vedi sopra :-) ).Non
> usare un addolcitore a polifosfati. Li abbiamo eliminati dai
> detersivi per evitare l'eutrofizzazione dei nostri fiumi,
> laghi, mari e non è proprio il caso di usarli per addolcire
> l'acqua.
> O no?
>

vero ... ma non ho capito esattamente come funzionino,
perché il polifosfato di so***** è solubile, e non capisco
come possa la ricarica durare nel tempo.

--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus
Soviet_Mario 14 Ago 2017 18:17
On 14/08/2017 16.30, Rafael wrote:
> On 2017-08-13 19:32:33 +0000, Franzthepanz said:
>
>>>
>>> Questo lo hai visto?
>>>
>>>
<https://www.sentinelprotects.com/it/prodotti/acqua-calda-sanitaria/sentinel-sesi>

>>>
>>
>> Grazie per il link, sembra proprio il prodotto che fa per me.
>
> Guarda anche questo:
>
> http://aquabion.com/
>
> Ovviamente non adrà bene.... bla bla bla

se non altro dicono esattamente quel che fa e che non fa
usa un elettrodo sacrificale (anodo) in zinco e NON
ADDOLCISCE l'acqua (come ho scritto prima : non si può
strippare calcio, magnesio, alluminio da elettrolita
acquoso, con o senza alimentazione esterna).

Sostanzialmente disossigena l'acqua (anche se non so bene a
che serva), e per eventuali parti in ferro o ghisa in
contatto diretto elettrico con l'anodo sacrificale, li
protegge dall'ossidazione.

Se hai un impianto in ferro vecchio, sicuramente ti cambia
la vita perché cessa di arrugginire. E' l'unico caso in cui
la protezioen catodica possa fare miracoli

>


--
1) Resistere, resistere, resistere.
2) Se tutti pagano le tasse, le tasse le pagano tutti
Soviet_Mario - (aka Gatto_Vizzato)


---
Questa e-mail è stata controllata per individuare virus con Avast antivirus.
https://www.avast.com/antivirus

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Far da sé col legno ed altri materiali | Tutti i gruppi | it.hobby.fai-da-te | Notizie e discussioni faidate | Faidate Mobile | Servizio di consultazione news.