Far da sé col legno ed altri materiali
 

Funzione deumidificazione, teoria

Franzthepanz 4 Ago 2017 21:18
Nei normali split che molti di noi hanno in casa, è presnte la funzione di
raffrescamento/riscaldamento e la funzione deumidificazione. Mi sono sempre
chiesto quali
sono le differenze tra deumidificazione e raffrescamento dato che ambedue le
modalità
creano come risultato, aria fresca nell'ambiente e acqua di condensa. Non ho
controllato
ma pure i consumi mi sembrano simili. Qualcuno ne sa di più ?

--
Franco
Memmeddu 4 Ago 2017 21:21
Penso che cambia la velocità, anzi adesso che ci penso la macchina esterna da a
tratti in posizione dry per scaldare meno il gas che continua ad espandersi e
raffreddare ma non essendo costante la temperatura cala di poco ma comunque
creando condensa
Guido Bonetti 4 Ago 2017 22:02
Il 04/08/2017 21:18, Franzthepanz ha scritto:
> Nei normali split che molti di noi hanno in casa, è presnte la funzione
> di raffrescamento/riscaldamento e la funzione deumidificazione. Mi sono
> sempre chiesto quali sono le differenze tra deumidificazione e
> raffrescamento dato che ambedue le modalità creano come risultato, aria
> fresca nell'ambiente e acqua di condensa. Non ho controllato ma pure i
> consumi mi sembrano simili. Qualcuno ne sa di più ?
>

La velocità e la temperatura fisse.
26 gradi e velocità ventola al minimo.
A 26 gradi c'é il punto di condensa.
Quand'ero in attività come dimostratore di prototipi di centri di lavoro
CNC, ricordo che i climatizzatori degli armadi elettrici avevano i 26
gradi fissi per evitare l'umidità sulle schede elettroniche e per
raffreddarle.
Con la ventola al minimo si ha minore scambio termico e la macchina
esterna è meno sollecitata ma si ottiene comunque la deumidificazione
dell'ambiente.
romolo 4 Ago 2017 23:05
> Nei normali split che molti di noi hanno in casa, è presnte la funzione di
> raffrescamento/riscaldamento e la funzione deumidificazione. Mi sono sempre
> chiesto quali sono le differenze tra deumidificazione e raffrescamento dato
> che ambedue le modalità creano come risultato, aria fresca nell'ambiente e
> acqua di condensa. Non ho controllato ma pure i consumi mi sembrano simili.
> Qualcuno ne sa di più ?

Il consumo non e' lo stesso.
Ho fatto alcune prove proprio in questi giorni.
In deumidifica consuma di piu'.
Mitshubishi.
Ed e' anche spiegato (il perche') nei manuali.
Con deumidifica tenta di abbassare la temperatura
ambiente di 2 gradi comunque sia e la funzione inverter
non interviene.
In raffreddamento se metto 25-26 gradi la funzione inverter
ovvero la modulazione interviene.
Tra l'altro in raffreddamento mi risulta piu' confortevole.
Pero' non so le altre marche come funzionino.
nn 5 Ago 2017 01:06
Il 08/04/2017 21:18, Franzthepanz ha scritto:
> Mi sono sempre chiesto quali sono le differenze tra deumidificazione e
> raffrescamento dato che ambedue le modalità creano come risultato, aria
> fresca nell'ambiente e acqua di condensa.

si puo' avere raffreddamento con o senza deumidificazione semplicemnete
imponendo alla macchina di lavorare a temperature al di sotto oppure al
di sopra del punto di rugiada (vedere diagramma di mollier).

parliamo un po' dall'aria, dalla sua temperatura e dalla quantita di
vapore che puo' contenere... questa (la quantita'di acqua) varia in
funzione della temperatura e della prssione atmosferica, tanto da vedere
introdotto il concetto di umdita' relativa... (relativa alla sua
temperatura).

aria che contiene la stessa quantita' di acqua sotto forma di vapore,
avra' umidita relative diverse a diverse temperature... se continuiamo
ad abbassare la tmpertaura l'umidita' relativa salira' al 100% e
comincera' la codensazione del vapore ... continuando a raffreddare la
condensazione risultera' sempre maggiore, fino a ruscellare per gravita'
giu' per lo scarico, grazie all'aumento delle dimensioni delle
goccioline di acqua che si uniscono tra loro.

Se ora riportassimo l'aria trattata alla temperatura iniziale troveremmo
che l'umidita' relativa sara minore rispetto a quella di partenza,
proprio perche abbiamo tolto parte dell'acqua per condensazione.

Ricapitolando un moderno condizionatore puo' avere la tipica funzione
estiva di raffreddamento con deumidificazione facendo frullare molta
aria sulla batteria fredda, in modo da raffreddarne una gran quantita' e
contemporaneamente condensarne parte del vapore.

Tutto cio' si scontrerebbe con il benessere in inverno ed alla mezza
stagione, perche' se volessimo deumidificare otterremmo anche un
notevole abbassamento di temperatura su una gran massa di aria... cosa
da evitare.

Qualcuno, per evitare di raffreddare troppo ma avere nel contempo la
deumidificazione, ha pensato che per deumidificare, basta far girare
pochissima aria sulla batteria molto fredda, in modo da raffreddarla per
togliere vapore acqueo, ma rimanendo in proporzione all'ambiente, una
piccola massa di aria trattata rispetto all'ambiente in modo da influire
poco nel bilancio termico, ma in modo apprezzabile in quello
dell'umidita' relativa, grazie alla miscelazione con l'aria ambiente, di
questa piccola quantita di aria molto secca .

per contro i deumidificatori tout court (tipo il t'asciugo de longhi)
sono dei condizionatori che essendo monoblocco e funzionando
completamente all'interno del locale da trattare, non hanno questi
problemi (raffreddamento dell'ambiente), in quanto dissipando energia
per produrre il freddo per deumidificare, restituiscono calore
all'ambiente in modo da riportare la temperatura a livelli accettabili,
anzi a temperature superiori (di poco) a quella di partenza.

spero di non aver confuso ulteriormente.

bye
Franzthepanz 5 Ago 2017 08:43
> spero di non aver confuso ulteriormente.
Sei stato molto esaustivo e ti ringrazio.
In pratica tra deumidifica e raffresca cambia solo la quantità di aria che fai
circolare
attraverso la batteria. Qualcuno diceva che in deumidifica la funzione
"inverter" si
disabilita e subentra la funzione "continuo" provocando maggiori consumi. Ne sai
qualcosa
a riguardo? Il mio clima, un Daikin inverter, quando impostato su deumidifica
non
permette di selezionare la temperatura ma permette di variare la velocità della
ventola.

--
Franco
romolo 5 Ago 2017 10:48
>> spero di non aver confuso ulteriormente.
> Sei stato molto esaustivo e ti ringrazio.
> In pratica tra deumidifica e raffresca cambia solo la quantità di aria che
> fai circolare attraverso la batteria. Qualcuno diceva che in deumidifica la
> funzione "inverter" si disabilita e subentra la funzione "continuo"
> provocando maggiori consumi. Ne sai qualcosa a riguardo? Il mio clima, un
> Daikin inverter, quando impostato su deumidifica non permette di selezionare
> la temperatura ma permette di variare la velocità della ventola.

Quindi e' come il mio.
Tenta di abbassare la temperatura ambiente si 2 gradi
senza modulazione, e consuma di piu'.
La verifica l'ho fatta in quanto ho un misuratore di Kw installato.
In quanto alla temperatura di rugiada son tutte belle cose, vere,
ma in ogni caso quando la temperatura dell'aria viene abbassata
si ha SEMPRE condensazione dell'umidita' presente nella stessa
per il semplice motivo che diminuisce la solubilita' del vapore
in aria. E poi bisogna tener presente che l'aria viene a contatto
con le lamelle dello splitter e queste sono a 10-15 gradi,
hai voglia la rugiada....
Guido Bonetti 5 Ago 2017 10:50
Il 04/08/2017 22:25, Bender Piegatore Rodriguez ha scritto:
> "Guido Bonetti" <guybonet1@alice.it> ha scritto nel messaggio
> news:om2jsf$t65$1@gioia.aioe.org...
>
>> A 26 gradi c'é il punto di condensa.
>
> Dopo una sparata simile il diagramma di Carrier puo' accompagnare solo.
>
>

Ho voluto semplificare il concetto.
Non c'è bisogno di raffreddare a temperature più basse per
deumidificare, infatti è ormai presa come riferimento questa temperatura.
nn 5 Ago 2017 20:59
Il 08/05/2017 08:43, Franzthepanz ha scritto:
> Qualcuno diceva che in
> deumidifica la funzione "inverter" si disabilita e subentra la funzione
> "continuo" provocando maggiori consumi.

Si torna con la poca aria trattata... batteria molto fredda e poca aria
che circola, l'aria perde quasi tutta l'umidita' e si rimiscela subito
con quella ambiente, del resto in questo caso la parzializzazione della
potenza del motore a mezzo inverter e' controproducente, perche serve
tutta la potenza:-)


> mio clima, un Daikin inverter, quando impostato su deumidifica non
> permette di selezionare la temperatura ma permette di variare la
> velocità della ventola.

e tutto cio' torna con quanto scritto sopra... variando la quantita' di
aria frullata si modifica il tasso di deumidificazione, mentre la
batetria deve essere freddissima :-)

bye
nn 5 Ago 2017 21:11
Il 08/05/2017 10:48, romolo ha scritto:

> ma in ogni caso quando la temperatura dell'aria viene abbassata
> si ha SEMPRE condensazione dell'umidita' presente nella stessa
> per il semplice motivo che diminuisce la solubilita' del vapore
> in aria.

al tempo... la condensazione si ottiene solo se si raggiunge la
tempeatura di condensazione che e' funzine della umidita' relativa
temperatura partenza.

http://web.taed.unifi.it/fisica_tecnica/Cellai/uso_del_diagramma_psicrometrico.pdf


questo e' un documento interessante... con un po' di impegno si riesce a
capire come funziona l'aria in rapporto alla temperatura/umidita'


> E poi bisogna tener presente che l'aria viene a contatto
> con le lamelle dello splitter e queste sono a 10-15 gradi,
> hai voglia la rugiada....

non e' smpre vero... e soprattutto a quella temperatura la condesazione
e' scarsa... dipende dalla quantita' assoluta (entlpia) di acqua sotto
forma di vapore di partenza... nel documento c'e' scritto tutto :-)

bye
Bender Piegatore Rodriguez 5 Ago 2017 23:22
"nn" <nbody@nowhere.nil> ha scritto nel messaggio
news:om557v$c1g$1@gioia.aioe.org...

> al tempo... la condensazione si ottiene solo se...

Ha detto SEMPRE.
E zitto.
nn 6 Ago 2017 07:25
Il 08/05/2017 23:22, Bender Piegatore Rodriguez ha scritto:

> Ha detto SEMPRE.
> E zitto.

azz.. mica l'avevo notato... il MAIUSCOLO :-)

va beh dai... tutti possiamo essere convinti in buona fede, di qualcosa
di sbagliato, l'importante e' avere l'onesta' intellettuale di
riconoscere l'errore (anche non pubblicamente) e cercare di comprendere
come stanno le "cose"

bye
romolo 6 Ago 2017 15:08
> "nn" <nbody@nowhere.nil> ha scritto nel messaggio
> news:om557v$c1g$1@gioia.aioe.org...
>
>> al tempo... la condensazione si ottiene solo se...
>
> Ha detto SEMPRE.
> E zitto.

Quel sempre e' relativo a quanto avviene negli split.
Si, sempre perche' il salto termico non e' di 2-3-4 gradi
ma di 10-15 gradi.
E adesso fatevi pure tutte le pippe che volete con Mollier
ma semplicemente mettete una mano nel radiatore dello split
quando lo usate in raffreddamento o deumififica e la toglierete *******
Ovviamente questo nel Saahara non avviene, ma non credo che li'
abbiano climatizzatori.
romolo 6 Ago 2017 16:31
> "romolo" <r.m@mail.com> ha scritto nel messaggio
> news:om74d0$kd5$1@news.albasani.net...
>
>> Ovviamente questo nel Saahara non avviene, ma non credo che li'
>> abbiano climatizzatori.
>
> Non abito nel Sahara, ma il mio condizionatore da inizio luglio non ha ancora
> riempito la sua bella bottiglia da 2 litri per la raccolta della condensa.
> C'e' luogo e luogo, situazione e situazione, e si impara studiando.
>
> Poi, se siamo ignoranti come la càlia e dobbiamo dire che tuona perche' Giove

> e' in*****ato, non aspettiamoci carezze.

Visto che sei cosi' studiato, prova aspiegare questo:
metti un misuratore di umidita' relativa nella tua stanza,
verifica quanto misura,
accendi il clima in raffredda o deumidifica,
attendi il giusto tempo,
riverifica quanto misura adesso.
Ecco adesso misura di meno, dove ******* sara'
finita quella dannata acqua ?
liftman 6 Ago 2017 17:15
Il 06/08/2017 15:12, Bender Piegatore Rodriguez ha scritto:

> Non abito nel Sahara, ma il mio condizionatore da inizio luglio non ha
> ancora riempito la sua bella bottiglia da 2 litri per la raccolta della
> condensa.

io 2 litri li faccio in 4-5 ore di funzionamento, ho dei problemi?


--
Fri(END), Boyfri(END), *****fri(END), Bestfri(END). Everything has an END
except...Fam(ILY)! It Has 3 Letters that say I LOVE YOU
Fabbrogiovanni 6 Ago 2017 17:35
liftman ha usato la sua tastiera per scrivere :
> Il 06/08/2017 15:12, Bender Piegatore Rodriguez ha scritto:

>> Non abito nel Sahara, ma il mio condizionatore da inizio luglio non ha
>> ancora riempito la sua bella bottiglia da 2 litri per la raccolta della
>> condensa.

> io 2 litri li faccio in 4-5 ore di funzionamento, ho dei problemi?

Spero di no, dalle 10 del mattino alle 22 di sera io faccio due fustini
da 8 litri, per un totale di litri 16,00.

--
Fabbrogiovanni
liftman 6 Ago 2017 17:56
Il 06/08/2017 17:35, Fabbrogiovanni ha scritto:

>> io 2 litri li faccio in 4-5 ore di funzionamento, ho dei problemi?
>
> Spero di no, dalle 10 del mattino alle 22 di sera io faccio due fustini
> da 8 litri, per un totale di litri 16,00.

ah ecco.. :-)
Io ho una tanichetta da 10 litri, e poco più di 2 ore ieri sera, e 3 ore
oggi pomeriggio è praticamente a metà.. Però c'è un umidità che si
taglia col coltello, e in casa la temperatura non mi scende sotto i 29°
da una settimana, fuori meglio non parlarne...



--
Fri(END), Boyfri(END), *****fri(END), Bestfri(END). Everything has an END
except...Fam(ILY)! It Has 3 Letters that say I LOVE YOU
Pericle 6 Ago 2017 19:08
On 2017-08-04 21:05:38 +0000, romolo said:

> a funzione inverter

Quanto consuma di meno un condizionatore dotato di inverter?
Gianluca 6 Ago 2017 20:23
Il 05/08/2017 01:06, nn ha scritto:
> si puo' avere raffreddamento con o senza deumidificazione semplicemnete
> imponendo alla macchina di lavorare a temperature al di sotto oppure al
> di sopra del punto di rugiada (vedere diagramma di mollier).
>

Qui hai fatto un po' di confusione e questo sta contribuendo a generare
un flame.

Quello che dici dopo (che non riporto) è sostanzialmente corretto, salvo
poi contraddirti in qualche intervento successivo.

In realtà alla tua *****isi manca un collegamento con il reale
funzionamento del circuito frigorifero dei climatizzatori.

Guardati questo documento:
http://web.taed.unifi.it/fisica_tecnica/Cellai/circuito%20frigo%20e%20impianti.pdf

I condizionatori utilizzano un fluido frigorigeno (nel documento è
riportato il diagramma per l'R407).

Il fatto è che non puoi far lavorare la macchina a tuo piacimento sotto
o sopra al punto di rugiada semplicemente perché la macchina segue
obbligatoriamente il ciclo del gas che utilizza.
E il ciclo passa per i punti 1-2-3-4 fissi, per cui il fluido
frigorigeno che passa da 3 a 4 è intorno a 0 °C e poi vaporizza
nell'evaporatore (batteria dello split interno del condizionatore) fino
al punto 1, circa a 10 °C all'uscita.

Siccome il fluido si espande - semplifico - da 0 a 10 °C e siccome il
raffrescamento lo ricerchiamo quando abbiamo temperature dell'aria
ambiente oltre i 25 °C e umidità superiori al 50%, dal diagramma di
Carrier (o Mollier...) si vede chiaramente che in questo range di
temperature l'aria ambiente che arriva alla batteria di condensazione
raggiunge sempre la saturazione.


Gianluca
romolo 6 Ago 2017 20:29
> Il 05/08/2017 01:06, nn ha scritto:
>> si puo' avere raffreddamento con o senza deumidificazione semplicemnete
>> imponendo alla macchina di lavorare a temperature al di sotto oppure al di
>> sopra del punto di rugiada (vedere diagramma di mollier).
>>
>
> Qui hai fatto un po' di confusione e questo sta contribuendo a generare un
> flame.
>
> Quello che dici dopo (che non riporto) è sostanzialmente corretto, salvo poi
> contraddirti in qualche intervento successivo.
>
> In realtà alla tua *****isi manca un collegamento con il reale funzionamento
> del circuito frigorifero dei climatizzatori.
>
> Guardati questo documento:
>
http://web.taed.unifi.it/fisica_tecnica/Cellai/circuito%20frigo%20e%20impianti.pdf
>
> I condizionatori utilizzano un fluido frigorigeno (nel documento è riportato
> il diagramma per l'R407).
>
> Il fatto è che non puoi far lavorare la macchina a tuo piacimento sotto o
> sopra al punto di rugiada semplicemente perché la macchina segue
> obbligatoriamente il ciclo del gas che utilizza.
> E il ciclo passa per i punti 1-2-3-4 fissi, per cui il fluido frigorigeno che
> passa da 3 a 4 è intorno a 0 °C e poi vaporizza nell'evaporatore (batteria
> dello split interno del condizionatore) fino al punto 1, circa a 10 °C
> all'uscita.
>
> Siccome il fluido si espande - semplifico - da 0 a 10 °C e siccome il
> raffrescamento lo ricerchiamo quando abbiamo temperature dell'aria ambiente
> oltre i 25 °C e umidità superiori al 50%, dal diagramma di Carrier (o
> Mollier...) si vede chiaramente che in questo range di temperature l'aria
> ambiente che arriva alla batteria di condensazione raggiunge sempre la
> saturazione.
>
>
> Gianluca

Bene, quindi il mio SEMPRE trova finalmente il suo perche'.
Grazie.
Bender Piegatore Rodriguez 6 Ago 2017 21:49
"romolo" <r.m@mail.com> ha scritto nel messaggio
news:om797g$7vj$1@news.albasani.net...

> metti un misuratore di umidita' relativa nella tua stanza

E secondo te perche' si chiama "relativa", genio?
romolo 6 Ago 2017 22:14
> "romolo" <r.m@mail.com> ha scritto nel messaggio
> news:om797g$7vj$1@news.albasani.net...
>
>> metti un misuratore di umidita' relativa nella tua stanza
>
> E secondo te perche' si chiama "relativa", genio?

Leggiti quanto scritto da Gianluca e fattene una ragione.
Bender Piegatore Rodriguez 7 Ago 2017 00:01
"romolo" <r.m@mail.com> ha scritto nel messaggio
news:om7taa$rfk$1@news.albasani.net...

> Leggiti quanto scritto da Gianluca e fattene una ragione.

Ce l'avete la quinta elementare in due?
Ricky 7 Ago 2017 14:19
Fabbrogiovanni <Fabbrogiovanni@libero.it> ha scritto:


>
> Spero di no, dalle 10 del mattino alle 22 di sera io faccio due fustini
> da 8 litri, per un totale di litri 16,00.
>
Si vede che il condizionatore beve l'acqua Rocchetta che fa fare tanta plin plin
:-)

--
Ricky

Scrivimi saltando i cancelletti ( * = . )
mb#ox#*#ric#ky@yah#oo*it

oppure usa il seguente link
http://www.mynewsgate.net/mp.php?u=19024

Links
Giochi online
Dizionario sinonimi
Leggi e codici
Ricette
Testi
Webmatica
Hosting gratis
   
 

Far da sé col legno ed altri materiali | Tutti i gruppi | it.hobby.fai-da-te | Notizie e discussioni faidate | Faidate Mobile | Servizio di consultazione news.